Browsed by
Mese: ottobre 2011

JoikuSpot su Nokia N8 & Asus eee Pad Transformer

JoikuSpot su Nokia N8 & Asus eee Pad Transformer

Parliamo oggi… di una interessante applicazione e del suo relativo funzionamento, che potrebbe interessare molto tutti i possessori di Tablet dotati di sola connettività Wi-Fi.

parliamo del cosiddetto Tethering, null’altro che una condivisione di connessione dati tra due dispositivi.
in particolare la condivisione della connessione dati del cellulare (tipicamente grazie ad un operatore telefonico) con un altro dispositivo, mediante Wi-Fi

come dissi nell’altro articolo di recensione del Tranformer, ho acquistato la versione solo Wi-Fi principalmente per risparmiare il costo del modulo 3G, ma sopratutto perchè non ho intenzione di pagare un secondo abbonamento internet, oltre che per il cellulare anche per il Tablet, oppure non voglio avere la noia di spostare la SIM dal telefono al tablet con tutte le noie connesse!

quindi oggi vi darò una veloce dimostrazione del funzionamento di un interessante Software, noto ai possessori di SmartPhone Nokia, che permette di creare un “HotSpot” Wi-Fi, con il proprio cellulare, e che permette pertanto di collegarsi a quest’ultimo con qualsiasi dispositivo dotato di connettività Wireless e che supporti connessioni Ad Hoc. Ovviamente la connettività Wi-Fi generata andrà a trasformarsi in una connessione dati sul cellulare! si consiglia pertanto di utilizzare questo software solo unitamente ad un piano tariffario adeguato per il traffico dati!

il software in questione si chiama JoikuSpothttp://www.joiku.com/ ,

esiste in due versioni, Light gratuita e Premium, al costo di 9€ sul Nokia Store, oppure acquistabile dal sito di Joiku.
la versione light funziona senza limitazioni di tempo o di portata, la limitazione sta nella impossibilità di proteggere la connessione! questo diventa abbastanza pericoloso, se lo si utilizza in luoghi pubblici molto affollati! qualcuno potrebbe collegarsi e “ciucciarsi” la rete a nostro carico! ma per usi sporadici la versione Light funziona perfettamente.
Questo software è compatibile con terminali Symbian S60 e ^3, e con Maemo.

Veniamo a noi.

il test l’ho effettuato con il mio Nokia N8, con Symbian Anna ver 025.007, scheda TIM con contratto per il traffico dati su APN wap.tim.it e JoikuSpot Premium 3.1.

Una volta avviata l’applicazione di Joikuspot, è possibile settare alcune impostazioni (per il premium, per il Light questo non è possibile) come il nome della rete da visualizzare, oppure l’impostazione della chiave di sicurezza (protocollo WEP).
aperta e settata l’applicazione, Joiku ci chiederà a quale connessione dati vogliamo agganciarci per generare il segnale Wi-Fi. Io scelgo WAP TIM.

 

Diamo il tempo a Joiku di creare il punto di accesso e di stabilire la connessione… e… magicamente il nostro SmartPhone si sarà trasformato in un Router Wi-Fi.
piccolo appunto, ricordatevi di disconnettere tutte le connessioni Wi-Fi prima di avviare la connessione con JoikuSpot!
se per esempio siete a casa, connessi al Wi-Fi di casa, e cercate di avviare Joiku questo vi restitutuirà un errore poichè troverà il dispositivo Wi-Fi “occupato” in una connessione in ingresso!

quindi, ora Joiku è connesso e perfettamente funzionante. ci saranno 3 schermate, oltre a quella iniziale dove semplicemente c’è un pulsante per Attivare/Disattivare, c’è una seconda schermata che indica i dispositivi collegati a Joiku tramite Wi-Fi con relativo indirizzo Mac. ed una terza schermata con dei contatori, per non perdere di vista il volume di dati scambiati!

 

Passiamo ora a vedere sul Tranformer che succede.

attenzione però, Android, in particolare Honeycomb supporta le connessioni Ad Hoc (e quindi come quella con JoikuSpot), solamente dalla versione del Firmware 3.2, e questo vale per tutti i dispositivi HoneyComb, pertanto, chi ha un eee Pad può star tranquillo, poichè ASUS ha rilasciato questo aggiornamento ad inizio ottobre per tutti i Transformer.
per possessori di altri Tablet non ASUS, bisogna attende un aggiornamento, oppure ricorrere ad un Firmware cosiddetto “Cooked”.

tornando a noi.
Attivata la funzionalità Wi-Fi sul Transformer, rileviamo le reti disponibili nel raggio di azione! e troviamo la rete (che io ho chiamato Nokia N8).

come vediamo, è questione di pochi attimi, ed il Transformer risulta connesso. (ovviamente qualora abbiate JoikuSpot Premium, e aveste impostato una protezione, previa inserimento della chiave WEP avverrà la connessione sul transformer).

a questo punto siete pienamente connessi!

funziona tutto come se foste collegati alla Wi-Fi di casa, non certo a velocità mirabolanti, ma basta e avanza per leggere mail o FeedRSS o semplicemente navigare sul Web.

Ho misurato con uno SpeeTest che la velocità di Download dal Tranformer con l’N8 collegato in 3,5G è di circa 2Mbps.
non male considerando che è una connessione Wi-Fi Portatile! 🙂

Ultima considerazione, circa la durata della batteria della batteria, almeno per quello che riguarda l’N8.
Le funzioni di JoikuSpot sono estremamente dispendiose dal punto di vista della batteria. Utilizzo prolungato di Joiku, infatti, prosciuga la batteria in 2/2.5 ore circa!
Quindi occhio a quanto si utilizza, perchè senza un caricabatteria si rischia di rimanere con il cellulare scarico ben prima di fine giornata!

Ovviamente questo discorso non vale solamente per l’eee Pad, ma per qualsiasi Notebook, Netbook, Tablet o addirittura Smartphone che abbia connettività Wi-Fi e supporti la connessione Ad-Hoc, l’ho testato con il mio Notebook con Windows 7 e funziona perfettamente.

Bene… credo sia tutto 🙂
per qualsiasi curiosità non esitate a contattarmi! 😉

 

alla prossima…

Marco Bevilacqua

 

Sogna Ragazzo Sogna…

Sogna Ragazzo Sogna…

Perchè nella vita non bisogna MAI smettere di sognare…

Sogna Ragazzo Sogna

(R.Vecchioni)

“E ti diranno parole rosse come il sangue,
nere come la notte;
ma non è vero, ragazzo,
che la ragione sta sempre col più forte
io conosco poeti
che spostano i fiumi con il pensiero,
e naviganti infiniti
che sanno parlare con il cielo.
Chiudi gli occhi, ragazzo,
e credi solo a quel che vedi dentro
stringi i pugni, ragazzo,
non lasciargliela vinta neanche un momento
copri l’amore, ragazzo,
ma non nasconderlo sotto il mantello
a volte passa qualcuno,
a volte c’è qualcuno che deve vederlo.

Sogna, ragazzo sogna
quando sale il vento
nelle vie del cuore,
quando un uomo vive
per le sue parole
o non vive più;
sogna, ragazzo sogna,
non lasciarlo solo contro questo mondo
non lasciarlo andare sogna fino in fondo,
fallo pure te..
Sogna, ragazzo sogna
quando cade il vento ma non è finita
quando muore un uomo per la stessa vita
che sognavi tu
Sogna, ragazzo sogna
non cambiare un verso della tua canzone,
non lasciare un treno fermo alla stazione,
non fermarti tu…

Lasciali dire che al mondo
quelli come te perderanno sempre
perchè hai già vinto, lo giuro,
e non ti possono fare più niente
passa ogni tanto la mano
su un viso di donna, passaci le dita
nessun regno è più grande
di questa piccola cosa che è la vita

E la vita è così forte
che attraversa i muri per farsi vedere
la vita è così vera
che sembra impossibile doverla lasciare
la vita è così grande
che quando sarai sul punto di morire,
pianterai un ulivo,
convinto ancora di vederlo fiorire

Sogna, ragazzo sogna,
quando lei si volta,
quando lei non torna,
quando il solo passo
che fermava il cuore
non lo senti più
sogna, ragazzo, sogna,
passeranno i giorni,
passerrà l’amore,
passeran le notti,
finirà il dolore,
sarai sempre tu…

Sogna, ragazzo sogna,
piccolo ragazzo
nella mia memoria,
tante volte tanti
dentro questa storia:
non vi conto più;
sogna, ragazzo, sogna,
ti ho lasciato un foglio
sulla scrivania,
manca solo un verso
a quella poesia,
puoi finirla tu.”

 

Recensione : Tablet ASUS eee Pad Transformer TF101

Recensione : Tablet ASUS eee Pad Transformer TF101

Eccoci qui a scrivere una recensione sull’ultimo giocattolo arrivato,
Premetto che non sono assolutamente un esperto di Android, questo è il primo dispositivo che ho avuto modo di provare continuativamente.Stiamo parlando dell’ASUS eee Pad Transformer TF101.
Mi sono orientato su questo modello principalmente per il rapporto qualità/prezzo.
Nutro una gran stima per ASUS e ritengo che abbia alcune cose a favore dei concorrenti principali quali l’Acer e il Samsung.
Ma ha giocato ruolo fondamentale il prezzo, ho infatti pagato il mio nuovo Transformer 348€ Iva e spedizione inclusa.
Ci tengo qui a riportare un appunto sul negozio online dove ho acquistato questo Tablet, si tratta del VLM Store di Pescara (http://www.vlmstore.it/), ho scelto questo store semplicemente poichè offriva il pad al prezzo più basso che avessi trovato.
Il prezzo offerto era di 331€ a cui andavano aggiunti spedizioni e commissioni (si tenga conto che il prezzo consigliato da ASUS è di 399€ per il sollo tablet).
Sono rimasto estremamente soddisfatto dal servizio da loro offerto, per cordialità, gentilezza, cortesia e professionalità! è veramente raro oggi come oggi ritrovare gente che lavori così bene!
basti pensare che mi hanno contattato telefonicamente più volte per comunicare l’avvenuta spedizione, oppure per richiedere informazioni sulla mia comunicazione con il corriere!
Consiglio a tutti di fare acquisti presso di loro, e di certo, se ce ne sarà occasione, non mancherò di acquistare di nuovo presso di loro
Il modello in particolare è il TF101-1B050A dotato di 16Gb di memoria ROM e connettività Wi-Fi only.
Ho preferito non prendere il modello 3G per due semplici motivi : il sovracosto non trascurabile e sopratutto perchè avendo già il contratto TIM sul mio Nokia N8, contavo effettivamente di sfruttare l’eccezionale comodità del tethering (vedremo dopo dettagli)
Per i medesimi motivi non ho preso il modello 32Gb, ormai con circa 20€ è possibile acquistare una MicroSD e portare la memoria complessiva del Tablet ai tanto desiderati 32Gb.Se alcuni di voi si sono già informati su questo tablet in particolare, allora già sapranno che la peculiarità di questo Transformer di ASUS è proprio la versatilità dettata dalla possibilità di collegare il tablet ad una Docking Station che null’altro è che una tastiera con touchpad, trasformando così il talet in un vero e proprio netbook, ma sopratutto ampliandone notevolmente l’autonomia, poichè la tastiera contiene anche una batteria aggiuntiva che portanl’autonomia del tablet ben oltre le 10 ore.Io ho deciso di non acquistare la docking station, fondamentalmente perchè volevo acquistare un Tablet e non un Netbook, ma dipende fondamentalmente dalle esigenze che si hanno, e da ciò che si vuole fare. La differenza di prezzo tra il solo tablet e il tablet+docking station è di 100€ se li si acquista insieme altrimenti, acquistare la tasiera successivamente costerà circa 140€.
Ma vediamo di venire alla recensione di questo ASUS eeePad Transformer.

CONFEZIONE E PRIMO APPROCCIO

la confezione la ho trovata molto curata e ben studiata, fondamentalmente essenziale sulla scia del filone degli ultimi anni, forse introdotto da Apple.
All’interno della confezione troveremo, ovviamente il tablet, uno scarno fascicoletto con delle brevi istruzioni e un libretto di garanzia, un cavo USB, ed un caricabatterie AC/USB. Quindi per la ricarica si utilizzerà lo stesso cavo USB che si userà per il trasferimento dati.
Messa da parte la scatola,
Prendendo in mano questo eeePad si nota subito un prodotto compatto e ben fatto, nonostante le dimensioni non siano proprio compattissime, si tiene tranquillamente in mano, il retro, che trovo molto elegante, è in plastica con un motivo bello allo sguardo e al tatto.
Le finiture devo dire sono abbastanza curate, la corona in materiale metallico che incorpora i tasti per accensione/volume, sembra ben fatta e ben assemblata, come tutto il tablet.Oltre, ovviamente allo schermo touchscreen capacitivo, il transformer ha un tasto On/Off, due classici tasti volume +/-, una presa audio per il jack 3,5mm, una presa miniHDMI per il collegamento a schermi o TV, ed una presa USB proprietaria, attraverso la quale avviene la ricarica, lo scambio dati con il PC, e qualora si disponesse della Dock, quest’ultima si interfaccia con il talet attraverso questa porta.
Ci sono anche due speaker lungo i due lati corti del tablet, che rendono possibile l’ascolto senza cuffie di musica e contenuti multimediali.

ANDROID  HONEYCOMB


è forse questa la maggiore novità che salta all’occhio subito dopo aver accesso il tablet.

Premetto che non sono un esperto del mondo dei tablet, e questo è il mio primo Pad, ho avuto modo di provarne alcuni, ma mai per tempi molto prolungati. Ma diciamo che ho avuto modo di farmi una idea chiara dell’iPad Apple…
andando per ordine, il Boot time è di circa 50 secondi (tempo riferito non al primissimo avvio). dopo questo tempo il tablet è completamente operativo
La prima sensazione che o avuto toccando con mano questok Android Honeycomb (ricordo a chi non lo sapesse che è il primo OS Android appositamente strutturato per i Tablet, nonostante mantenga le caratteristiche fondamentali degli OS Android) è stata sicuramente una sorpresa nella qualità dei dettagli e la fluidità delle funzioni, che ti permettono assolutamente di non rimpiangere minimamente l’eccezionale fluidità della tavoletta Apple.
Il sistema è molto intuitivo e semplice, in pochi tocchi, si collega il proprio account gmail, e si connette il Wi-Fi, ed in pochi secondi si hanno le piene funzionalitàC’è una semplicissima barra in basso che riporta 3 pulsanti, che non sono più fisici come è stato fino ad ora per i dispositivi Android, ma sono virtuali, e seguono l’utente nella rotazione delle schermate (cosa MOLTO comoda). In basso a destra, ci sono informazioni di sistema, con l’indicatore della connessione wifi, lo stato di carica della batteria, l’orario, e le applicazioni in background.
si articola in 5 home page che sono personalizzabili con widget e scorciatoie per le applicazioni più utilizzate!
devo dire che risulta tutto a portata di mano ed estremamente fluido! per chi non avesse ancora avuto a che fare con questo sistema operativo, e sopratutto con il mondo dei tablet la prima impressione sarà favolosa, anche grazie all’ampio schermo con risoluzione 1280×800 che riproduce meravigliosamente ogni sfumatura di questo Honeycomb
quando ho ricevuto il tablet, risultava installata la versione 3.0.1 di Android Honeycomb, subito mi è stata segnalata la presenza di un aggiornamento OTA, aggiornamento però, che ti viene impedito di fare con meno del 50% di carica della batteria,
ho provveduto quindi a caricarlo, e dopo ad aggiornare, cosa strana è stata che mi ha aggiornato l’Os alla versione 3.1, per poi avvisarmi immediatamente della presenza di un nuovo aggiornamento (il 3.2). facendomi quindi fare due aggiornamenti consecutivi, evidentemente non è possibile fare altrimenti, poichè nella versione 3.1 sarà presente qualcosa di fondamentale per il 3.2
avendo usato poco la 3.0, non saprei dire quali sono i punti di forza della 3.2, sicuramente l’introduzione al supporto del thetering da reti AdHoc come cellulari, (e solo questo vale i 100€ di differenza per il modulo 3G), poi è stato perfezionato il browser che ha raggiunto un ottimo livello di fluidità complessiva. oltre forse ad una migliorata fluidità complessiva.
questo è ciò che ho notato io, ma ripeto, non ho avuto modo di fare un confronto approfondito tra le due versioni.

ANDROID MARKET

Ovviamente il cuore di questo Tablet con sistema operativo Android è il suo Market per le famose “App”, l’interfaccia è molto gradevole e ben studiata, è tutto molto organizzato, e non è difficile cercare ciò che si desidera, anche se talvolta l’indicizzazione dei risultati della ricerca non risulta dei migliori!
cosa un po scomoda è che il Market non funziona in modalità verticale, rendendo impossibile la sua consultazione se si sta utilizzando il tablet in verticale.
di applicazioni l’Android Market ne conta oltre 250’000, e veramente ce ne sono di tutti i tipi, per tutti i gusti e per tutte le tasche!
moltissime sono gratuite e svolgono un lavoro eccezionale!
alcuni nei però vengono a galla dopo poco tempo che si utilizza il market, ovvero scopro che moltissime applicazioni risultano ottimizzate per gli Smartphone e non per i Tablet, rendendo sgradevole l’esperienza grafica e sopratutto, talvolta, poco funzionale l’applicazione.
ci vorrebbe quantomeno una voce che riportasse le risoluzioni video supportate dalla applicazione!
detto ciò, sono comunque presenti molte applicazioni ottimizzate per Tablet e gratuite che rendono l’esperienza con il Transformer, veramente eccezionale!!
sempre parlando di Market, il download è velocissimo, e l’installazione lo è altrettanto… non ho mai avuto blocchi o impuntamenti.
poi mi riserverò di studiare meglio le applicazioni da non perdere, e segnalarle in futuro.

IMPRESSIONI DI UTILIZZO

Come già ho detto, l’acquisto di un tablet dipende molto dal gusto personale, ma sopratutto dalle esigenze lavorative o di svago che si desidera soddisfare con un Pad.
io l’ho acquistato principalmente per sfizio, e per capire cosa ci fosse di così eccezionale in questi oggetti che riscuotono molto successo, ma che fin ora non avevo trovato ne carne ne pesce.
quindi, tutto dipende da quello che ci dovete fare!
io dopo 48h posso dire, che ciò che ci si può fare è veramente TANTO… e tutto quello che fa lo fa veramente bene! a fronte di una portabilità e versatilità che non sono proprio di un notebook o netbook!
– Navigazione Web : approcciando alla navigazione web da Tablet, bisogna dimenticarsi di tutti i siti in versione Mobile o ottimizzati per basse prestazioni e piccoli Display, questo eeePad, con Display da 10,1 Pollici è decisamente più vicino alla navigazione Desktop che a quella Mobile, personalmente quindi, ho deciso di disattivare la visualizzazione mobile.
con l’aiuto poi di una elevata sensibilità del display al tocco, il pinch to zoom rende estremamente veloce e pratica la navigazione, senza lasciar minimamente rimpiangere il vecchio Mouse.
ho installato due browser da Market (Opera Mobile e Dolphin Browser) ma fino ad ora non li ho praticamente mai usati, quindi mi riferirò al Browser originale di Honeycomb 3.2
che sopratutto dopo l’aggiornamento risulta essere molto fluido e veloce. non siamo forse ai livelli eccezionali di Safari di iOS, ma vi assicuro che la navigazione ordinaria è assolutamente piacevole e veloce!
sopratutto l’integrazione del Flash, da a questo tablet, e ad android in generale una marcia in più rispetto all’iPad di cupertino, perchè la dilagante presenza di Flash sul web a mio parere rende abbastanza lacunoso un dispositivo portatile che non integri questo supporto.
detto ciò, posso dirvi quindi, che la navigazione, sia essa HTML oppure Flash, per quello che ho avuto modo di provare risulta MOLTO piacevole! senza particolari scatti o impuntamenti in fase di caricamento della pagina. poi ovviamente dipende dalla qualità della connessione, e dalla banda a disposizione.
– Scrittura con tastiera touch : una delle cose che mi lasciava perplesso riguardo i tablet era proprio la possibilità di scrivere testi medio/lunghi con una tastiera virtuale, posso dirvi che questa perplessità l’ho fugata dopo poche righe di scrittura, la precisione della tastiera e la grandezza dello schermo rendono molto facile scrivere e difficile sbagliare.
diciamo che ad oggi non rimpiango di non aver acquistato la tastiera Dock, che però da una opportunità in più a chi avesse necessità di scrivere lunghi testi.
la presenza dell’applicativo Polaris Office preinstallato da ASUS, permette di fruire a pieno almeno delle funzionalità basiche di Office, con completa compatibilità con i formati Microsoft Office, sia come testi, che come fogli di calcolo o presentazioni.
per non parlare del fatto che un sempre più spinto sviluppo della filosofia Cloud rende eccezionalmente comoda e veloce la condivisione di file tra vari dispositivi come PC Desktop, Tablet o Smartphone, con una portabilità immediata dei documenti prodotti. (approfondiremo questo aspetto).
è disponibile un sistema di riconoscimento vocale, che scrive ciò che viene pronunciato, non ho avuto modo di testarlo a fondo, ma per quel poco che ho provato direi che funziona bene e il riconoscimento è abbastanza preciso.
– Contenuti Multimediali : da questo punto di vista non ho avuto ancora molto modo di sperimentare, poichè vorrei studiare a dovere tutte le alternative proposte dal Market, l’eeePad si presenta con preinstallata una applicazione per la Musica, che gestisce gli archivi presenti nella memoria interna o nella SD e funziona abbastanza bene! in linea con tutti quelli che sono gli ultimi canoni dei riproduttori musicali per dispositivi mobili, offre una ottima gestione della libreria e un pratico sistema per sfogliare le copertine degli album.
per il comparto Video, in questi primi giorni mi sono affidato ad MX Video Player, scaricato gratuitamente dal Market. funziona molto bene, e legge senza lag o problemi files in formato avi e divx, ma non ho avuto modo di fare molte prove con vari formati, oppure con una riproduzione su Schermo TV tramite la porta miniHDMI.
è presente una ottima applicazione per YouTube, che è visibilmente stata sviluppata per Tablet, che oltre ad offrire una navigazione molto piacevole funziona davvero bene, non è proprio il massimo della fluidità talvolta, ma riproduce istantaneamente qualsiasi video, e senza grossi problemi carica e riproduce anche video in HD fino a 1080p (si ricordi però che lo schermo del eeePad ha una risoluzione di 1280×800 pixel e quando si parla di filmati in FullHD il 1080 è riferito al lato corto, pertanto il display di questo Tablet è poco più che un HDReady! per inciso, questo modello ASUS è uno di quelli con risoluzione più elevata tra le proposte presenti sul mercato).
Sono presenti due telecamere, frontale per VideoChat da 1.3Mpx e una posteriore da 5Mpx, senza soffermarmici, posso sicuramente dire che non è la peculiarità di questo Tablet, ma sopratutto io non mi sognerei mai di far foto con un Tablet.
– Utilizzo e Interfaccia : L’interfaccia di Honeycomb è intuitiva e semplice, dopo 15 minuti vi sembra già di conoscerlo da una vita, dopo molto poco ci si muove molto facilmente tra i menù e le impostazioni! dimenticatevi le 1000 funzioni e sottofunzioni di Windows. qui è tutto essenziale, veloce e pratico!
Ovviamente, non si hanno tutte le possibilità di modifica e di interfaccia che si hanno con un PC, ma quello che c’è basta e avanza per un utilizzatore normale che non sia un programmatore!
le 5 homescreen sono personalizzabili con molti Widget scaricabili dal Market o preinstallati, ed in questo l’eeePad di ASUS ha forse un piccolo vantaggio sui competitor, visto che vanta alcuni Widget ASUS molto carini e funzionali, oltre ad alcune applicazioni preinstallate che risultano molto comode.
una nota di appunto vorrei farla sugli sfondi animati, estremamente accattivanti e molto di impatto! non ce ne sono ancora molti ottimizzati per Honeycomb, ma si spera in un rapido sviluppo di applicativi pensati e sviluppati per i Tablet, vista soprattutto la rapida espansione di questo genere di prodotto.
nella zona in alto a destra del display è presente il collegamento alle applicazioni, che si dividono in “Tutte” e “Le mie applicazioni” qui avrei un po da ridire, è tutto molto semplice e lineare, ma senza dubbio un po confuso, nel senso che non è presente (io non l’ho trovata) la possibilità di creare delle cartelle tematiche per i vari tipi di applicazioni, e visto il gran numero di “App” scaricabili dal market, dopo molto poco ci si trova in un caos notevole di icone, questa decisamente è una delle cose che mi è piaciuta di meno di Honeycomb. ma comunque grazie alle 5 homescreen basterà un po di pazienza e si riusciranno a sistemare tutti i contenuti come meglio si preferisce.
altro appunto positivo sulla bellissima LockScreen, che oltre che dare un tocco molto elegante ed originale a questo OS, è anche molto pratica, il sistema di sblocco con una circonferenza entro la quale bisogna trascinare un pulsante dal centro verso la periferia, mi piace molto!
sarà pure una evoluzione dello sblocco dell’iPad, ma personalmente mi piace di più e molto!
Come ho già accennato, il tablet del quale parlo non dispone del supporto 3G, pertanto non ha la possibilità di collegamento ne dati ne voce alla rete mobile. questo impedisce l’utilizzo di SMS o chiamate vocali tradizionali, ma… con il semplice ausilio dell’applicazione dell’arcinoto Skype, e con un debito contratto o con l’acquisto di credito, è anche possibile effettuare chiamate con il Tablet, che ovviamente è dotato di un microfono.
– Messagistica E-Mail e Social Network : ora analizziamo quello che secondo me è uno dei punti di forza di questo sistema Android, la praticità estrema nell’utilizzo delle E-Mail mi ha molto colpito.
non appena si connette il tablet con il proprio account Gmail si configura automaticamente la propria casella Gmail, ma se come nel mio caso le caselle più utilizzate sono di altri provider, non c’è alcun problema perchè Honeycomb le gestisce benissimo comunque, utilizzando una applicazione essenziale e MOLTO funzionale, sia nella sincronizzazione che nella visualizzazione/scrittura delle mail!
è possibile avere molteplici account (io ne ho 4) e li gestisce senza problemi, con l’aggiunta di un pratico Widget che da una comoda Preview della posta in arrivo (ma è personalizzabile)
in più ASUS dota l’eeePad di un’altro Widget che in modo molto immediato segnala quante nuove mail sono presenti.
il sistema di sincronizzazione è estremamente veloce ed efficiente, e la notifica Push anche tramite segnalazione acustica è estremamente comoda. insomma, per il comparto E-Mail, io mi sento di dire che è stato fatto proprio un ottimo lavoro! ma non ho ancora avuto modo di testarlo a fondo!
per quanto riguarda i Social Network, premetto che non sono un grande fan di Twitter, pertanto mi limito a Facebook (ma è già presente una App per Google+ che non ho provato ancora).
sotto questo aspetto c’è ancora molto lavoro da fare a mio parere, non è stato fatto null’altro che un porting della applicazione per smartphone su Tablet, questo restituisce una applicazione abbastanza lenta e scarna di chicche grafiche, ma volendo essere essenziali… comunque funzionale.
io ci tengo a sottolineare però, che l’eccezionale utilizzabilità del Browser fa si che sia spesso preferibile consultare direttamente il Social Network dal Web  piuttosto che dalla applicazione dedicata. ma se venisse sviluppata una App completa questo non sarebbe più vero.
parlando di App alternative, ho scaricato “FriendMe”, che invece mi ha colpito favorevolmente, nonostante alcune pecche, lavora bene sullo schermo del tablet, e sopratutto offre un buon servizio con le notifiche Push
– News ed RSS : questo è un altro aspetto che si può dire che ho “scoperto” con il tablet, nel senso che sono disponibili molte applicazioni preistallate e non come (Press Reader, Amazon Kindle, Zinio etc…) che permettono la lettura (previo pagamento per molte testate, anche se press reader offre 7 numeri gratuiti) dei giornali sul tablet, sia periodici che quotidiani! è presente una vasta scelta di testate internazionali, non troppo completa per la stampa italiana, ma spero che presto verranno implementati più giornali. Idem per quanto riguarda i periodici! non ho ancora provato ad acquistarne uno, ma mi assicuro che l’ottimo Display del transformer non impedirebbe una buona lettura del giornale! (solo che… anche con un occhio al futuro… per me il giornale forse per ora, resta ancora cartaceo).
per quanto riguarda gli RSS reader, ne sono presenti vari sul market, io ho provato il classico gReader di Google ed in particolare “feedly” scaricato gratuitamente dal market, che, ottimizzato per Tablet, offre una esperienza di lettura dei proprio RSS veramente eccezionale!!
particolarmente sotto questo aspetto, mi sento di dire, che è migliore l’esperienza dal tablet piuttosto che dal PC.

– Ebook : questa è un altra cosa fenomenale possibile con questi Tablet, non mi ero ancora mai avvicinato al mondo degli ebook, ma senza dubbio sono una risorsa notevole, per comodità e praticità… l’applicazione ASUS preinstallata “MyLibrary” permette la lettura di formati .pdf, .epub, .txt e forse altri… organizzando i file in una simpatica libreria, che rende ancora più piacevole la lettura e la consultazione.

lo schermo a mio parere non affatica gli occhi ne per brevi letture ne per letture più prolungate. Sono presenti anche molte applicazioni come “Amazon Kindle” che oltre al reader incorporano anche uno Shop dove è possibile acquistare titoli in formato digitale, ma i titoli italiani sono ancora molto pochi… e poi a mio parere esageratamente costosi (ne ho visti alcuni a 13€).
– Autonomia e Versatilità : su questo argomento posso dirvi che sono rimasto anche molto colpito, anche se lo uso da meno di 72h posso dirvi che l’ho strapazzato ben bene (ricordo che la CPU Nvidia Tegra 2 è un DualCore 1Ghz, ed 1Gb di RAM). fondamentalmente, utilizzandolo con WiFi connesso, notifiche Push attivate, luminosità al massimo (ma è presente un sensore), e senza risparmiare batteria… staccato dal caricabatterie alle 8 del mattino, è difficile riuscire a scaricarlo completamente prima di sera.
(ovviamente qualora si avesse la Docking Station l’autonomia raddoppierebbe). Insomma impressionante durata per un oggetto con uno schermo così grande e luminoso, e dalle prestazioni Hardware non irrilevanti.
secondo me utilizzato nella norma, e con molto utilizzo in Stand-By si possono raggiungere anche i 2/2,5 giorni di autonomia, ma dipende moltissimo dall’uso.
Dal punto di vista della versatilità, c’è poco da dire… ci si può fare tutto o quasi, il peso di circa 650grammi è molto irrisorio una volta che lo si ha in mano, e le dimensioni (inferiori ad un foglio A4) lo rendono molto facile da trasportare in uno zaino o una borsa (dovrò però trovare una custodia comoda). per quanto riguarda la possibilità di utilizzo… indubbiamente è impossibile usarlo con una sola mano, ma questo è scontato, ma appoggiandolo sulle gambe per scrivere, oppure tenendolo con due mani per navigare è molto comodo! se poi si ha un tavolo dove appoggiarlo, allora diventa molto comodo sia navigare che scrivere.
(io ho trovato eccezionale la possibilità di utilizzarlo a letto, rispetto al peso del portatile alla necessità di usare la tastiera e sopratutto al fatto che il tablet non si riscalda come un Netbook, pertanto non ha necessità di dissipare calore).
– Mondo Google : sembra quasi superfluo dirlo… ma ovviamente tutto ciò che è Google, ritrova nei tablet android il proprio terreno naturale… sono presenti applicazioni per qualsiasi servizio offerto da Google, e sono molto comode e funzionali. come ad esempio GoogleMaps che integra la funzione StreetView estremamente veloce e funzionale (secondo me più del PC) e all’occorrenza con l’applicazione “Navigatore” interfacciato con il ricevitore GPS integrato nell’eeePad funzionare come navigatore (non ho provato questa funzione, ne la funzionalità del sensore GPS, ma ho letto che il fixing in assenza di A-GPS è abbastanza veloce). è presente ovviamente il client GMail, l’applicazione GoogleEarth che è veramente bella, una nuova applicazione GoogleBody, il client per il neonato Google+ e molte altre…
risulta, ovviamente indispensabile per l’uso di questi sistemi Android, come già detto, l’avere un account Google.
Insomma si potrebbe star qui a scrivere ancora per molto! ma credo di essermi già dilungato a sufficienza, per concludere vorrei solo riportare le specifiche tecniche di questo ASUS eeePad Transformer:

Specifiche

 

Sistema Operativo Android 3.2
Display 10.1″ LED Backlight WXGA (1280×800) Screen*1
10 finger multi-touch support
Scratch resistant glass (Gorilla Glass)
CPU NVIDIA® Tegra™ 2
Memoria 1GB
Storage 16GB/32GB
Unlimited ASUS Webstorage*2
Wireless Data Network WLAN 802.11 b/g/[email protected]
Bluetooth V2.1+EDR
Camera 1.2 M Pixel Front Camera
5 M Pixel Rear Camera
Audio Stereo Speakers
SRS Premium Sound
High Quality Mic
Interfaccia 1 x 2-in-1 Audio Jack (Headphone/Mic-in)
1 x mini HDMI 1.3a
1 x Card Reader (Micro SD)
Sensor G-Sensor
Light Sensor
Gyroscope
E-Compass
GPS
Application Multi-Task Support : Yes
Flash Support : Yes *3
Software :
– ASUS Launcher
– MyLibrary
– MyNet
– MyCloud*4
– File manager
– PC Sync
Batteria 9.5 hours; 24.4Wh Li-Polymer Battery *5
16 hours with dock *5
Alimentazione
Dimensioni 271 x 171 x 12.98 mm
Peso 680 g
Mobile Docking Keyboard
Touch Pad
2 x USB 2.0
2 x Docking port (Host + Client)
1 x Card Reader (MMC/SD/SDHC)
1 x 24.4Wh Battery
Note *1 : IPS Panel, 178° wide view angle.
*2 : Complimentary one-year trial of ASUS WebStorage. Please visit www.asuswebstorage.com for more details.
*3 : Adobe® Flash® update required from Android Market.
*4 : Will be ready after mid-April via online.
*5 : The estimated maximum battery life is measured by playing 720p video, LCD brightness 60 nits.
Fonte : www.asus.it

Conclusioni

 

Anche se questo tablet è uscito svariati mesi fa, ho voluto scrivere questa recensione, anche se sul web ce ne sono molte, per dare alcune delucidazioni in più a chi volesse acquistarlo, o a chi è incuriosito da questo mondo dei Tablet.
le mie primissime conclusioni dopo alcuni giorni di utilizzo sono che : ci si possono fare davvero moltissime cose… forse talmente tante che dopo un po si è disorientati. ma non appena si provano delle buone applicazioni, l’esperienza di utilizzo è davvero fantastica.
basti pensare ad un viaggio in treno oppure in aereo, o semplicemente a chi studia all’università oppure lavora spostandosi molto! elevata autonomia e gran portabilità ne fanno un ottimo oggetto! se poi abbinato con la Dock diventa ancora più performante per un utilizzo Business.
Certamente questo eeePad come molti altri Tablet Android (Samsung, Acer, Motorola, LG etc..) si prefiggono l’obbiettivo di strappare clientela all’iPad… ma non per una questione di avversità contro il mondo Apple, vi posso dire… che l’alternativa offerta è secondo me, sotto alcuni aspetti… decisamente migliore, probabilmente per una filosofia di approccio radicalmente diversa, ma ovviamente, come tutto nella vita ci sono pro e contro, ma dipende sempre tutto da ciò che uno vuol farne del proprio Tablet.
Alla fine io sono soddisfattissimo di questo acquisto, non solo per il rapporto qualità/prezzo ma sopratutto per le possibilità notevoli offerte da questo supporto.
vorrei riassumere così in pillole le mie impressioni :

PRO :

  • Rapporto qualità/prezzo, anche confrontato con concorrenti Android e iPad
  • Piacevolezza estetica, e buona fattura del tablet
  • Android HoneyComb 3.2
  • Possibilità di Tethering con smartphone che lo permettono (questa funzione è disponibile dopo l’aggiornamento ad Honeycomb 3.2)
  • Molteplicità di applicazioni generiche e non, presenti sull’Android Market
  • Possibilità per chi volesse dell’integrazione del Tablet con la Docking Station
  • Autononia della batteria
  • Display veramente eccezionale sia per resa che per resistenza grazie al Gorilla Glass, ampissimo angolo di visuale (178°)

CONTRO :

  • Mancanza di una porta USB sul Tablet (ma è presente un adattatore da jack proprietario ad USB, e sono presenti porte USB sulla Docking Station)
  • Assenza di un LED che indichi lo stato di ricarica quando il display è spento
  • Cavo USB di ricarica troppo corto! (e non è possibile l’uso di una prolunga, ci ho provato e non funziona)
  • Software per la sincronizzazione con il PC scarno e inutile, sopratutto riguardo il comparto multimediale (la sincronizzazione con i servizi Gmail è MOLTO più funzionale)
  • Presenza, per ora, di poche applicazioni ottimizzate per Honeycomb nel Market, mi auguro se ne sviluppino in futuro
  • Assenza della possibilità di ordinare le applicazione per cartelle
Riporto qui di seguito una interessante immagine che riassume un confronto di massima tra i Tablet più in vista sul mercato in questo momento :
Confronto tra Tablet

 

Pagina ufficiale del sito ASUS :

http://www.asus.it/Eee/Eee_Pad/Eee_Pad_Transformer_TF101/#specifications

 

su YouTube sono presenti molti video e molte videorecensioni che parlando dell’eeePad, mi auguro che questa recensione abbia fugato dubbi e curiosità di chi si è ritrovato a leggerla!

Marco Bevilacqua

 

Addio a Steve Jobs, grande innovatore e grande uomo…

Addio a Steve Jobs, grande innovatore e grande uomo…

Steve Jobs

E’ scomparso questa notte Steve Jobs, a causa della malattia che l’aveva recentemente allontanato dal ponte di comando di Apple.

Nato nel 1955, è stato il fondatore di Apple e una persona dall’immaginazione immensa, quasi visionaria.
Senza le sue idee geniali la tecnologia, il mondo dei computer, della telefonia mobile e dell’informatica in generale, non sarebbero state quello che sono oggi.

Voglio ricordarlo qui perché, al di là delle critiche che si sono spesso rivolte alla casa della “Mela”, non c’è dubbio che sia stato un grande Uomo.

Think Different…

RIP S.J.